martedì 19 maggio 2015

Buon Gardening! Quando il giardinaggio è un successo editoriale.

Mettete una donna genovese che, ancora molto giovane, anni fa lascia la Milano dove lavora per la moda per seguire il marito in provincia di Savona. Mettete la riscoperta di una Liguria ricca di bellissimi giardini ma soprattutto di tradizioni agricole e culinarie affascinanti. Mettete poi la recente espansione delle piattaforme che permettono di sviluppare a chiunque un proprio blog per raccontare a tutto il mondo passioni ed esperienze personali. Vi viene in mente niente? La signora in questione è Simonetta Chiarugi, il suo blog Aboutgarden.


Negli anni, il gusto e il talento artistico di Simonetta si sono sposati felicemente all'amore per piante e fiori, fino ad attirare l'attenzione di numerose riviste, e persino di una emittente televisiva, QVC, per la quale la blogger ligure ha condotto alcune pillole dedicate al giardinaggio. Da lì, il trampolino verso l'editoria -quella importante, Mondadori Electa- è subito inforcato a piè pari, e il 17 marzo è uscito nelle librerie di tutta Italia Buon Gardening!, il volume che raccoglie le idee e le lezioni di Simonetta sul giardinaggio e il piccolo craft, per chi ha un angolo di verde e ama la natura.



Il libro sta vendendo moltissimo, e in epoca di crisi economica è un successo estremamente significativo. Simonetta è attualmente coinvolta in un tour promozionale che la sta portando in giro dalla Liguria al Piemonte al Veneto a Roma, ovunque la invitino e valga la pena di andare. Si sono già avvicendate incursioni televisive e radiofoniche, un'intervista su Iodonna e recensioni su La Repubblica. Un riscontro di cui non è facile trovare tanti precedenti simili, per quanto riguarda l'editoria giardinesca italiana.

La Chiarugi è amatissima dai suoi lettori, signore affezionate al blog si presentano agli incontri per farsi firmare le loro copie del libro, o lo regalano alle amiche. Una copia ce l'ho anch'io, e credo di poter dire con una certa sicurezza che si tratta della prima venduta in provincia di Verona...
Quando ho saputo che Simonetta sarebbe stata alla manifestazione Piazza da Schio in fiore, a Costozza di Longare, in provincia di Vicenza, mi sono precipitata per un saluto e per un autografo.


L'evento è alla sua ventesima edizione è stato allestito nella bellissima cornice del giardino all'inglese di Villa Trento Carli. Molti gli stand dedicati alle più belle rose che si possano trovare in commercio. E poi oggetti di prezioso artigianato, decori per il giardino, clematidi e piante insolite, anche un venditore di eccentriche stoffe indiane (vedere foto sopra). Tra i più interessanti, lo stand che vendeva vasi per orchidee fatti a mano, in ceramica, arricchiti da charms personalizzabili.


All'ombra di uno spettacolare filadelfo pieno di corolle bianche e di profumo, Simonetta ha raccontato della genesi del suo libro e di come vi ha raccolto i suoi consigli e disegni più belli (foto e acquarelli sono suoi). Ramo di alloro alla mano, ha mostrato come preparare uno dei progetti di cui ha scritto: la coroncina di foglie di alloro. Uno show gardening, come lo chiama lei. Sulla falsa riga degli show cooking, per capirsi.
Con una naturalezza che le viene da un carattere sincero e aperto, ha snocciolato aneddoti sul suo graduale approccio al mondo dei giardini davanti a un piccolo pubblico attento e curioso. Ha svelato il suo sogno di quest'estate (visitare alcuni dei più celebri giardini inglesi) e della sua passione per lo sciroppo di rosa, che cucina da sola dopo essersi fatta dare, tempo fa, una antica ricetta, e dopo aver rintracciato una rosa centifolia profumatissima, la 'Reine de centifeuille', di cui ha scoperto solo di recente, e rocambolescamente, il nome.
A sentirla raccontare ci si rende conto che Simonetta ha ancora moltissimo da offrire, e ci viene da chiederci cosa combinerà di spettacolare in futuro. In tanto ha raggiunto un grande merito: far appassionare una marea di lettori, partendo dalle piccole cose, al giardinaggio e ai piaceri che il coltivare un'aiuola può portare.






6 commenti:

  1. accipicchia!!! sono senza parole...
    ma non sarà troppo???
    faccio finta che sia tutto vero
    grazieeeee
    s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah! Sincera, aperta e pure modesta! <3

      Elimina
  2. Bravissima Marta!
    Domani sera vedrò anche io Simonetta a Torino... Quando aprimmo il nostro blog due anni fa, lei era fra le migliori ispiratrici per noi. Era già molto apprezzata, ma il bello doveva ancora arrivare, e gliene auguriamo ancora tanto...
    UN abbraccio Marta
    Flora
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora presto anche tu potrai goderti la Simonetta! Grazie per la visita!

      Elimina
  3. Brava Marta, non potevi fare ritratto migliore di Simonetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, i meriti di Simonetta sono tanti ma mica posso elencarli tutti: poi si monterebbe la testa ;-)

      Elimina